La mia curiosità per la Natura ha origini lontane, quando mi avventuravo da bambino al bordi dei campi di grano per ammirare fiordalisi , papaveri e legusia o quando mi arrampicavo sui mandorli per assistere all’ emergere delle cicale , ancora verdi , dall’ultima muta. O quando marinavo la messa per guardare i martin pescatore tuffarsi , o , ancora, quando a 11 anni mi costruii il primo acquario perché affascinato dall’ippocampo e dal riccio di mare. ( in più di quarant’anni tutti originati dalla prima coppia di Poecilla reticolata nascono , crescono ,si riproducono e muoiono pesci da generazioni e generazioni) . Ma il grande cambiamento e stato conoscere trentacinque anni fa quella che è divenuta la moglie , la compagna e l’amica di tutta la vita (Anna Ferrari), con Lei nacque l’interesse per la fotografia delle cose che ci piacevano e , manco a dirlo, sempre legate alla Natura e alla Vita, vegetale o animale che fosse. Di qui le fotografie delle orchidee tropicali , delle quali abbiamo fotografato quasi tutte le 18.000 specie conosciute e migliaia di ibridi,…… per passare poi a quelle spontanee ,….poi alla flora delle rupi e dei monti , …..e a quella delle dune sabbiose e dei campi , …..e ai funghi, contribuendo , ormai più di 20 anni fa e con altri appassionati , alla nascita della Associazione Botanica Bresciana . Con l’avvento del digitale ci siamo interessati anche di fauna, prima trascurata per il costo ormai quasi proibitivo degli scatti in medio formato, ….e via con le farfalle , cogli insetti , ora …. gli uccelli e …e ….eh..h … mi sa che arriverò alla fotomicroscopia , presto o tardi.
Infine , ma non ultimi , il gruppo di Amici di Natura life e tutto ciò che ad esso si collega, come quello di condividere con Te che mi leggi la gioia di ciò che ci circonda. Grazie a questi Anici ho ritrovato lo spirito antico e originale dell’istante bloccato e ripreso per puro piacere, ormai quasi assopito.